Milano, 2 mar. (LaPresse) – La variante nigeriana scoperta a Brescia sarebbe relativa a un paziente già noto e isolato da giorni. Secondo quanto riferisce una fonte degli Spedali Civili a LaPresse, “il paziente è in isolamento da giorni, è sotto controllo da parte di Ats Brescia ed è tutto tranquillo”. A confermarlo anche una fonte di Regione Lombardia che ha specificato trattarsi di un “nigeriano residente da anni in Italia, già sotto controllo”. Il caso in questione risale alla seconda metà di febbraio, quando la stampa locale parlò del primo caso di “variante di origine africana”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata