Roma, 1 mar. (LaPresse) – “Una volta le ‘grazie’ le faceva San Gennaro, ora le fa Beppe Grillo”. Sceglie l’ironia il senatore ex M5S, Matteo Mantero, per commentare con LaPresse le indiscrezioni su un possibile reintegro dei parlamentari espulsi nel gruppo per non aver votato la fiducia al governo Draghi. “Vediamo se è vero o no poi capiremo”, aggiunge facendo capire di volerci andare coi piedi di piombo. Anche se la speranza è viva: “Va benissimo” la marcia indietro, “perché ritengo le espulsioni illegittime e politicamente sbagliate, quindi un ripensamento è assolutamente positivo”. Il forte dubbio di Mantero è, invece, nelle motivazioni: “Sono perplesso dalle motivazioni, se è perché mancano i soldi del contributo a Rousseau. Però, attendiamo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata