Roma, 26 feb. (LaPresse) – Dal 27 narzi teatri, sale da concerto e cinema potranno riaprire “con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi” e “a condizione che siano approvati nuovi protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento, approvati dal Ministero dei beni e delle attivit√† culturali e validati dal Comitato tecnico-scientifico, che indichino anche il numero massimo di spettatori per spettacoli all’aperto e di spettatori per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala”. E’ quanto si legge nella bozza del nuovo Dpcm che LaPresse ha potuto visionare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata