Roma, 26 feb. (LaPresse) – “Abbiamo una diminuzione dell’età mediana dei contagiati, un dato che inizia a essere importante. Un dato dovuto spero già a un primo effetto della campagna vaccinale sugli anziani. Allo stesso tempo vediamo che è un po’ diverso da quanto visto d’estate. Allora era perché i giovani andavano nelle località turistiche. Oggi iniziamo a vedere focolai delle scuole, che potrebbero essere conseguenza della diffusione di varianti che infettano di più i bambini rispetto ai ceppi originari, anche se senza sintomi gravi”. Così Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, durante la conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di Regia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata