Milano, 23 feb. (LaPresse) – La riattivazione dell’Area C a Milano da domani, dalle 10 alle 19.30? “Noi eravamo già contrari quando è stata instaurata l’Area C. Noi siamo contrari, non è a favore del commercio. Nell’ottica del Covid, ci sarà più gente sui mezzi per cui, sicuramente, se è corretto distanziare ed evitare assembramenti, questa cosa non va sicuramente in quella direzione, perché ci sarà più gente sui mezzi. Forse era prematuro. Come non consentono di aprire i ristoranti la sera, non vedo perché venga introdotta così presto la riattivazione dell’Area C”. Così a LaPresse Giampaolo Mignone, vicepresidente di Anvit, Associazione commercianti di via Torino, a Milano. “Verrà – ha aggiunto – anche a nostro svantaggio, perché chi non si sente sicuro e prevede di trovare confusione sui mezzi pubblici, a questo punto non viene in centro a Milano. Va un po’ contro le indicazioni del Cts di non creare assembramenti e viene anche a nostro svantaggio, perché ci penalizza. Noi riceviamo tante telefonate di gente che non viene tranquillamente in centro e ci chiede: potete consegnarci la merce?. Non si sentono tranquilli e questa cosa peggiorerà la situazione in questo momento”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata