Città del Vaticano, 23 feb. (LaPresse) – “Con dolore ho appreso del tragico attentato avvenuto nella Repubblica democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita il giovane ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere trentenne Vittorio Iacovacci e il loro autista congolese Mustapha Milambo. Esprimo il mio sentito cordoglio ai loro familiari, al corpo diplomatico e all’arma dei carabinieri per la scomparsa di questi servitori della pace e del diritto”. Lo scrive Papa Francesco in un telegramma inviato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Raccogliamo l’esemplare testimonianza del signor ambasciatore, persona di spiccate qualità umane e cristiane, sempre prodigo nel tessere rapporti fraterni e cordiali, per il ristabilimento di serene e concordi relazioni in seno a quel paese africano; come pure quella del carabiniere, esperto e generoso nel suo servizio e prossimo a formare una nuova famiglia”, prosegue il Pontefice. (Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata