Roma, 22 feb. (LaPresse) – “E’ evidente nella bozza la lacuna riguardante la governance del Piano, che il Governo Draghi intende incardinare presso il Mef. Confindustria suggerisce di individuare, per ciascuna linea di intervento, un unico responsabile, con il compito di coordinare un team dedicato, composto dalle migliori professionalità selezionate nelle amministrazioni – centrali e territoriali – coinvolte nella realizzazione dei progetti, così da superare veti e inerzie, anche tra i diversi livelli di governo”. Così Francesca Mariotti, direttore generale Confindustria, in audizione al Senato sulla proposta di Piano Nazionale di ripresa e resilienza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata