Roma, 18 feb. (LaPresse) – “Se credo davvero al Ponte sullo Stretto? Si. So che qualcuno non è d’accordo. Pochi credevano nella ricostruzione del Ponte di Genova nei tempi previsti e invece è stato fatto. C’è un costo ipotizzato di 7 miliardi e 100mila posti di lavoro creati”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, fuori dal Senato. Incalzato sul possibile nome da dare all’opera nel caso venisse realizzata, Salvini ha affermato sorridendo: “Si chiamerà il Ponte Draghi”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata