Milano, 18 feb. (LaPresse) – “Io mi auguro che siano le ultime zone rosse quelle che sono state purtroppo istituite ieri dalla Regione Lombardia. Chiaramente, dove ci sono situazioni critiche, bisogna avere lucidità e affrontarle come sono state affrontate nella prima e nella seconda andata, sapendo che oggi abbiamo delle armi sicuramente in più rispetto a un anno fa”. Così a LaPresse il sindaco di Codogno, Francesco Passerini, a quasi un anno dall’avvento ufficiale del coronavirus in Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata