Milano, 18 feb. (LaPresse) – “Sento spesso il presidente, ora è in una fase in cui sta facendo diverse valutazioni, siamo usciti da pochi giorni da Chigi e deve fare un suo percorso. La mia impressione è che se dovesse assumere un ruolo alla Prodi, so per esperienza che se un leader non dà un riferimento diretto a un partito e non si sporca le mani in campagna elettorale, dicendo semplicemente ‘votate la coalizione’, chi vota M5S continua a votare M5S, chi vota Pd continua a votare Pd, chi vota Leu, Leu. Adesso abbiamo ancora un gap con il centrodestra di 7-8 punti e quelli non si recuperano con un leader di coalizione: serve un leader di partito”. Lo ha detto a SkyTg24, intervistato da Maria Latella, Rocco Casalino, ex portavoce della presidenza del Consiglio, a proposito di un possibile ruolo di leader della coalizione M5S-Pd-Leu per Giuseppe Conte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata