Milano, 17 feb. (LaPresse) – Per il vaccino russo Sputnik V “Non è ancora stata richiesta l’autorizzazione” all’Ema, qualora lo facessero “in futuro dovrebbero comunicare tutti i dati, attraversare tutta la procedura di controllo e di esame, come viene fatto per tutti gli altri vaccini”, in più “dovrebbero esserci anche delle ispezione nei luoghi di produzione” visto che non lo producono in Europa. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in conferenza stampa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata