Roma, 17 feb. (LaPresse) – “Le Missioni del Programma potranno essere rimodulate e riaccorpate, ma resteranno quelle enunciate nei precedenti documenti del Governo uscente, ovvero l’innovazione, la digitalizzazione, la competitività e la cultura; la transizione ecologica; le infrastrutture per la mobilità sostenibile; la formazione e la ricerca; l’equità sociale, di genere, generazionale e territoriale; la salute e la relativa filiera produttiva”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi nelle comunicazioni programmatiche al Senato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata