Milano, 15 feb. (LaPresse) – “Sono sicuro che con il nuovo governo lavoreremo mano nella mano, soprattutto per le riforme che riguardano la burocrazia nella Pubblica Amministrazione, i tempi della giustizia civile, le regole della concorrenza. In sostanza tutti i colli di bottiglia che negli ultimi anni hanno fatto crescere l’Italia troppo lentamente”. E’ quanto ha detto in un’intervista a Bloomberg Tv il commissario europeo Paolo Gentiloni. Oggi il neo ministro dell’Economia italiano, Daniele Franco debitta all’Eurogruppo. “Questa è unoopportunità unica”, ha continuato Gentiloni. La nomina di Draghi a premier rappresenta “una notizia veramente positiva, non solo per l’Italia ma anche per l’Europa”, dal momento che Draghi ha “esperienza e leadership”, ha sottolineato Gentiloni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata