Cagliari, 15 feb. (LaPresse) – Il governatore della Sardegna Christian Solinas l’anno scorso ci aveva già provato, bocciato però dai ministri Boccia e Speranza prima e dal Tar subito dopo. Adesso, però, le condizioni sono cambiate. E Solinas rilancia: “I turisti che arrivano in Sardegna devono presentare il certificato di vaccinazione oppure un test di negatività al coronavirus”. A preoccupare il governatore, l’ipotesi che possa succedere quello che era successo l’anno, con il rapido passaggio dell’isola da zona quasi covid free a isola con un incredibile boom di contagi per l’arrivo senza controlli di turisti soprattutto in Costa Smeralda. Un errore che, quest’anno, la Sardegna piegata da una crisi economica che ha segnato il tracollo anche del settore turistico, non può assolutamente permettersi. E dunque, gli uffici del governatore sono al lavoro in questa direzione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata