Milano, 13 feb. (LaPresse) – “Il presidente Trump è ancora responsabile per tutto ciò che ha fatto mentre era in carica come un normale cittadino a meno che non venga applicato lo statuto di prescrizione. Esiste un sistema di giustizia penale in questo Paese. Abbiamo il contenzioso civile. E gli ex presidenti non sono immuni dall’essere responsabili in nessuno dei due”: con queste parole, secondo quanto riporta la Cnn, il senatore repubblicano McConnell ha attaccato l’ex presidente Usa, Donald Trump, poco dopo aver votato per la sua assoluzione nel procedimento di impeachment intentato dai democratici con l’accusa di istigazione all’insurrezione. McConnell ha affermato che la decisione del Senato di assolvere Trump non condona le violenze del 6 gennaio. “Mostra semplicemente che i senatori hanno fatto quello che l’ex presidente non è riuscito a fare. Abbiamo messo al primo posto il nostro dovere costituzionale”, ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata