Milano, 12 feb. (LaPresse) – La Russia deve essere pronta per atti ostili da parte dell’Unione europea ma non vuole recidere i legami con Bruxelles, ha detto ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass, commentando le osservazioni del ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov che ha affermato che Mosca è pronta a tagliare i legami con l’Ue se Bruxelles sceglierà di imporre sanzioni che mettono in pericolo settori sensibili dell’economia russa. Secondo Peskov i mass media hanno pubblicato una frase di Lavrov senza contestualizzarla, distorcendone il significato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata