Milano, 12 feb. (LaPresse) – “L’Europa oggi conclude una fase, che è quella di mettere a disposizione di paesi, cittadini e imprese, risorse, capacità e obiettivi per la ripresa”, “ora la parola spetta ai parlamenti nazionali, e speriamo che facciano in fretta, che mettano rapidità nella ratifica delle risorse proprie per consentire l’emissione dei bond e di racimolare sui mercati finanziari le risorse che sono state destinate alla ripresa dei nostri Paesi e al rafforzamento dell’Unione europea”. Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo David Sassoli in conferenza stampa dopo la firma del Recovery and Resilience Facility.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata