Milano, 11 feb. (LaPresse) – Il Pil italiano registrerà una contrazione dell’8,8% nel 2020 – meno del previsto – seguito da un rimbalzo pari a +3,4% nel 2021 e a +3,5% nel 2022. E’ quanto afferma la Commissione europea nelle sue previsioni economiche d’inverno. In autunno l’esecutivo di Bruxelles aveva stimato un calo del Pil nazionale del 9,9% nel 2020, seguito da un rimbalzo del 4,1% nell’anno in corso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata