Milano, 11 feb. (LaPresse) – “Le prospettive a breve termine sull’economia europea sembrano più deboli di quanto stimato lo scorso autunno, dal momento che la pandemia ha rafforzato la sua presa sul continente”. E’ quanto afferma la Commissione europea nelle sue previsioni economiche d’inverno. “La recrudescenza delle infezioni, oltre che la comparsa di nuove e più contagiose varianti del coronavirus – prosegue -, hanno costretto molti Stati membri a reintrodurre o inasprire le misure di contenimento. L’economia europea dovrebbe quindi concludere il 2020 e iniziare il nuovo anno su una base debole”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata