Milano, 11 feb. (LaPresse) – “Dopo il forte rimbalzo del Pil durante l’estate – quando l’economia italiana ha recuperato quasi tre quarti della perdita subita nella prima metà del 2020 – la pandemia di Covid-19 ha nuovamente rafforzato la sua morsa” sul Belpaese. E’ quanto afferma la Commissione europea nelle sue previsioni economiche d’inverno. “Tuttavia – prosegue Bruxelles -, rispetto alla primavera del 2020, le ultime misure di contenimento incidono direttamente su una porzione molto più piccola dell’attività economica. In particolare, il settore industriale, che rappresenta una quota importante dell’economia italiana, e il settore delle costruzioni, continuano a operare senza restrizioni, il che ha impedito un calo della produzione ancora maggiore nel quarto trimestre del 2020. Continuano invece a vacillare i servizi ad alta intensità di contatto, incluso il turismo sotto l’impatto economico della pandemia e sono nuovamente pronti a subire il peso delle misure di lockdown imposte”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata