Roma, 9 feb. (LaPresse) – “La grande macchina Rai è al lavoro da molti mesi per questa edizione di Sanremo che arriva e che il direttore artistico Amadeus ha voluto definire non la 71esima edizione ma la 70+1, a sottolineare questo anno di limbo, quasi. La nostra speranza è che questo rito collettivo possa davvero non essere il festival della rinascita ma il festival della consapevolezza, perché arriviamo consapevoli che il sovvertimento delle regole di vita hanno fame di essere nutriti da spazi di afflato comune. Il servizio pubblico deve informare, divulgare e intrattenere”. Così il direttore di Rai1 Stefano Coletta nella conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo, in calendario dal 2 al 6 marzo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata