Milano, 9 feb. (LaPresse) – “Il nostro Paese si è trovato in una delle situazioni più difficili da tanti anni” a questa parte. In questa “situazione così difficile, tuttavia, si è resa disponibile la candidatura di una delle migliori persone che questo Paese ha espresso. Nella sfortuna, siamo stati insomma molto fortunati”. Così in conference call con le agenzie il ceo di Mediobanca, Alberto Nagel, a proposito del premier incaricato Mario Draghi. “Ora – ha proseguito – credo spetti alla politica e ai partiti non disperdere questa opportunità, che non capita sempre. Il candidato premier ha secondo me tutti i requisiti per toccare le priorità che in Italia da decenni non sono state toccate”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata