Milano, 9 feb. (LaPresse) – “Con Delfin e Leonardo Del Vecchio abbiamo una costanza di interazioni proficue a cui a lui, come ad altri importanti azionisti, spieghiamo strategia e risultati. La mia valutazione è che dal punto di vista di priorità siamo assolutamente allineati e siamo entrambi disponibili a valutare anche operazioni importanti” di M&A “qualora ci fossero. Su questo non abbiamo cambiato idea”. Lo ha detto il ceo di Mediobanca, Alberto Nagel, in conference call con i giornalisti. “L’importante – ha proseguito – è alla fine consentire ai nostri azionisti una buona remunerazione. Crescita organica o M&A si devono poi tradurre in un aumento di capacità di distribuire dividendi, la cosa più importante di tutte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata