Milano, 8 feb. (LaPresse) – “Noi abbiamo accolto l’appello del presidente della Repubblica, che ha chiesto alla politica di fare un passo in avanti, di mettere da parte gli interessi di parte, di non mettere veti, di non fare capricci, di non litigare prima ancora di cominciare e di mettersi a disposizione con le proprie idee. Se c’è un’idea di Italia con meno tasse, meno burocrazia e più salute, noi ci siamo senza mettere veti in casa di altri, perché mi sembrerebbe poco rispettoso del lavoro del professor Draghi”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con i cronisti fuori da Palazzo Lombardia a Milano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata