Milano, 6 feb. (LaPresse) – I carabinieri del Nas hanno sequestrato 121mila medicinali di origine straniera, principalmente cinesi, privi di autorizzazione e valutazione sulla validità terapeutica e sull’assenza di effetti collaterali, asseritamente destinati per la cura del Covid-19. Il sequestro si inserisce nell’ambito di un’ampia strategia concertata con il ministero della Salute.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata