Milano, 5 feb. (LaPresse) – Per le donne, secondo il report dell’Istat su ‘Autori e vittime di omicidio’, il primo semestre 2020, caratterizzato dall’emergenza coronavirus, √® stato da dimenticare. “Gli assassini di donne sono stati pari al 45,0% del totale degli omicidi, contro il 35,0% dei primi sei mesi del 2019, e hanno raggiunto il 50,0% durante il lockdown nei mesi di marzo e aprile 2020. Le donne sono state uccise principalmente in ambito affettivo/familiare (90,0% nel primo semestre 2020) e da parte di partner o ex partner (61,0%)”, si legge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata