Milano, 5 feb. (LaPresse) – Sulla base dell’attuale stato di avanzamento del processo di integrazione di Ubi Banca, Intesa Sanpaolo stima “sinergie in aumento a oltre 1.000 milioni di euro, a regime nel 2024 e a oltre l’80% nel 2023, dai circa 700 milioni attesi al momento dell’offerta pubblica di acquisto e scambio, di cui per i costi a oltre 700 milioni da circa 550 milioni e per i ricavi a oltre 300 milioni da circa 150 milioni”. E’ quanto riferisce in una nota il gruppo Intesa Sanpaolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata