Milano, 5 feb. (LaPresse) – Intesa Sanpaolo supera la prova del Covid-19. I risultati del 2020 vedono infatti un utile netto contabile a 3,277 miliardi di euro e un utile netto di 3,505 miliardi escludendo il saldo positivo delle componenti relative all’acquisizione di Ubi Bana (pari a 684 milioni di euro) e l’impatto contabile del connesso azzeramento del goodwill della Divisione Banca dei Territori (pari a 912 milioni). E’ quanto riferisce il gruppo in una nota, spiegando che “i risultati del 2020 confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente all’epidemia da Covid-19, riflettendo la redditività sostenibile, che deriva dalla solidità della base patrimoniale e della posizione di liquidità, dal modello di business resiliente e ben diversificato e dalla flessibilità strategica nella gestione dei costi operativi”. Il risultato netto registrato nel 2019 era pari a 4,182 miliardi di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata