Washington (Usa), 4 feb. (LaPresse/AP) – Il leader della minoranza repubblicana alla Camera Kevin McCarthy ha detto di condannare le dichiarazioni della deputata Marjorie Taylor Greene, che ha messo in dubbio la veridicità le sparatorie nelle scuole, ma ha criticato la spinta dei democratici a rimuovere la repubblicana della Georgia dai suoi incarichi nelle commissioni. McCarthy ha detto che i commenti di Greene “hanno causato ferite profonde”, ma ha bocciato la richiesta dei dem come una “presa di potere partigiana”. La posizione di McCarthy suggerisce che non si raggiungerà alcun accordo con i democratici, che hanno pianificato un voto alla Camera giovedì sulla rimozione dalle commissioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata