Lecce, 4 feb. (LaPresse) – La procura dei minori di Lecce ha aperto un’inchiesta su un caso riconducibile al fenomeno chiamato ‘ciukinismo’, che consiste nel postare foto di ragazze su profili fake per inneggiare allo stupro, alla morte e all’odio razziale. Le indagini sono state delegate al compartimento della polizia postale e hanno portato all’identificazione di uno studente residente nel Salento dopo la denuncia di una ragazza che ha visto la sua foto online. Stando a quanto si apprende, il ragazzo ha creato una pagina Telegram e ha pubblicato le foto di almeno 15 ragazze. La pagina è stata oscurata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata