Milano, 3 feb. (LaPresse) – Nel 2019 il settore radiotelevisivo in Italia, che ha un’incidenza sul Pil nazionale dello 0,5%, ha registrato un giro d’affari di 8,7 miliardi di euro, in contrazione del 3,1% sul 2018. Il calo riguarda sia la TV in chiaro (4,8 miliardi, -0,5%), sia soprattutto la TV a pagamento (3,2 miliardi; -8,1%); cresce invece la radio (0,7 miliardi, +4,1%). E’ quanto emerge dalla nuova edizione del report Media & Entertainment dell’Area Studi Mediobanca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata