Milano, 3 feb. (LaPresse) – Netflix regina dei broadcaster internazionali. La società californiana regge all’urto della pandemia e anzi migliora la propria performance segnando un distacco netto rispetto agli altri operatori. Nei primi 9 mesi del 2020, infatti, il fatturato di Netflix segna un rialzo del 24,9%. Per fare un confronto tra i broadcaster tradizionali cresce solo Fox dell’8,1%. La crisi provocata dalla pandemia ha influenzato in maniera diversificata i ricavi dei primi 9 mesi del 2020 delle M&E companies, penalizzate dalla chiusura dei parchi a tema (-66,2% rispetto allo stesso periodo del 2019). E’ quanto emerge dalla nuova edizione del report Media & Entertainment dell’Area Studi Mediobanca. “Neflix cresce quasi 10 volte più velocemente dei broadcaster tradizionali”, commenta Marco Valeri, corporate financial analyst presso Mediobanca, sottolineando che il Covid-19 “ha accelerato la tendenza già in atto, rivelandosi un potente booster per il cambiamento”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata