Milano, 3 feb. (LaPresse) – Il team dell’Organizzazione mondiale della sanità in visita a Wuhan avrebbe avuto accesso a “dati mai visti” prima che potrebbero “portare davvero da qualche parte” nella ricerca dell’origine di Sars-CoV2. A dirlo il dottor Peter Daszak, membro del gruppo dell’Oms al lavoro nella città cinese, intervistato da Sky News. “Stiamo vedendo nuove informazioni ed è un bene, sono cose molto preziose che stanno iniziando ad aiutarci a cercare nella giuste direzione”, ha detto l’esperto che ha raccontato di essere stato, con gli altri membri del team, al mercato ittico dove vennero riscontrati i primi casi di Covid-19 riuscendo a parlare con i responsabili, i fornitori e le persone della comunità locale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata