Venezia, 29 gen. (LaPresse) – “L’Europa può pensare alla classificazione delle aree europee e ai conseguenti provvedimenti restrittivi quando c’è un’unità di misura uguale per tutti. Occorre un linguaggio comune e soprattutto un prelievo di dati comune”. Lo ha dichiarato il presidente del Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata