La Ferrari saluta Raikkonen: Leclerc al fianco di Vettel nel 2019

Il 19enne monegasco: "Un sogno che si avvera". Kimi torna in Sauber

Ora è ufficiale: dopo otto anni si chiude l'avventura di Kimi Raikkonen alla Ferrari. Il finlandese è l'ultimo pilota ad aver portato il Cavallino Rampante sul tetto del Mondo nel  nel 2007. La notizia, nell'aria da diverse settimane, è stata ufficializzata dalla Ferrari alla vigilia del Gran Premio di Singapore, in programma questo fine settimana.

Il posto di Iceman sulla 'Rossa', accanto a Sebastian Vettel, a partire dalla stagione 2019 sarà preso dal 19enne monegasco Charles Leclerc, attualmente alla Sauber ma pilota della Ferrari Academy dal 2016. Un "sogno che si avvera". Attraverso Twitter Leclerc ha commentato così il suo passaggio in Ferrari, ringraziando poi la scuderia di Maranello "per l'opportunità offerta", il manager Nicolas Todt "per avermi supportato dal 2011", e tutta la famiglia.

Tornando a Raikkonen, il pilota finlandese schivo e glaciale, lascia Maranello dopo 144 GP disputati con un titolo Mondiale in bacheca e 9 vittorie sulle 20 in totali nella sua carriera. Due parentesi differenti quelle di Raikkonen alla Rossa: la prima da protagonista con il titolo Mondiale vinto nel 2007 proprio al debutto al termine di un appassionante duello contro Lewis Hamilton, la seconda da fidato scudiero prima di Fernando Alonso e poi di Sebastian Vettel.

"Durante questi anni, Kimi ha dato alla squadra un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota, sia per le sue doti umane. Il suo ruolo è stato decisivo per la crescita del team e, al tempo stesso, è sempre stato un grande uomo-squadra", è l'omaggio del Cavallino Rampante a Raikkonen. "In qualità di campione del Mondo, rimarrà sempre nella storia e nella famiglia della Scuderia - si legge ancora - Per tutto questo lo ringraziamo e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni". Raikkonen era tornato a Maranello nel 2014 dopo l'esperienza nel mondiale rally e in Lotus, ora il saluto definitivo alla Ferrari.

Il 38enne pilota finlandese però non smette e per i prossimi due anni guiderà l'Alfa Romeo Sauber. "Indovina chi è tornato? I prossimi due anni in Sauber! Estremamente felice di tornare dove tutto è iniziato", ha twittato Iceman a pochi minuti dall'ufficializzazione del suo addio alla Ferrari. Raikkonen aveva iniziato la sua carriera in F1 proprio alla Sauber nel 2001. "Il talento e l'immensa esperienza di Kimi contribuiranno allo sviluppo della vettura e della squadra lottando per i risultati che contano", ha concluso il team principal della Sauber Frédéric Vasseur.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata