L'attore, accusato di molestie sessuali nel 2017, sarà tra i protagonisti del film italiano 'L'uomo che disegnò Dio'

Kevin Spacey torna sul set. Accusato di molestie sessuali nel 2017, la star di Hollywood ha subìto un lungo esilio dal mondo cinematografico.

Il due volte premio Oscar (per ‘I Soliti Sospetti’ e ‘American Beauty’) gioca ora una nuova carta vincente, tutta italiana, grazie al regista Franco Nero che l’ha voluto nel suo prossimo film dal titolo ‘L’uomo che disegnò Dio‘, incentrato sulla storia di un uomo accusato ingiustamente di pedofilia

Kevin Spacey, travolto dallo scandalo nel pieno del movimento MeToo, era stato rimosso dal cast di ‘House of Cards‘ (Netflix) nel novembre 2017 dopo le accuse di Anthony Rapp (un attore che recitò in ‘Star Trek’), che dichiarò di essere stato molestato dal divo negli anni Ottanta, quando era appena quattordicenne. Dopo di lui, molti altri uomini lo hanno accusato di molestie, nonostante l’attore abbia sempre negato ogni addebito.

Nel 2018 era stato accusato di un’ulteriore aggressione a un cameriere appena diciottennne a Nantucket Island (Massachusetts). Anche in quell’occasione, l’attore si dichiarò non colpevole e le accuse furono successivamente ritirate dopo che la presunta vittima decise di rinunciare al processo civile.

Kevin Spacey

Kevin Spacey

Ora l’attore è pronto a riprendersi le scene, ricominciando proprio dal cinema italiano. A confermare che Spacey comparirà nel film è stato Louis Nero, il figlio di Franco e il produttore del film, che ha anche spiegato che le riprese, attese tra pochi giorni, si svolgeranno principalmente nella città di Torino

‘L’uomo che disegnò Dio’ sarà diretto e interpretato dal nostro Franco Nero che commenta così ai microfoni della AbcNews: “Sono molto felice che Kevin partecipi al mio film. Lo considero un grande attore e non vedo l’ora di poter lavorare con lui”.

Nel film Kevin Spacey reciterà al fianco di Vanessa Redgrave (attrice britannica, premio Oscar per il film del 1978 ‘Giulia’), nella vita reale moglie di Franco Nero, che interpreterà una donna che dà lezioni di piano al personaggio principale della storia.

Non solo un cast di pregio, ma anche una troupe: farebbero infatti parte anche lo scenografo Gianni Quaranta (vincitore dell’Oscar con ‘Camera con vista’), il direttore della fotografia tre volte vincitore Vittorio Storaro (‘L’ultimo imperatore’, ‘Reds’ e ‘Apocalypse now’) e Milena Canoner, la costumista italiana più premiata al mondo.

Kevin Spacey nei panni di un investigatore

Dalle prime indiscrezioni sulla trama sappiamo che Spacey, 62 anni, si calerà nei panni di un investigatore impegnato proprio su un caso di pedofilia. Franco Nero, invece, interpreterà Emanuele, un artista non-vedente, cinico e indurito dalla vita.

L’uomo che disegnò Dio‘ si girerà in Italia e vedrà nel cast anche la partecipazione di Stefania Rocca, Massimo Ranieri e Robert Davi. Ecco la trama del film secondo IMBD: “L’ascesa e la caduta di un artista cieco che ha il dono straordinario di realizzare dei ritratti fedelissimi solo ascoltando le voci umane e che diventa una stella della “Tv spazzatura”. Una fiaba sul bisogno di riscoprire il potere miracoloso della dignità, in un mondo in cui il rumore dei media ha risolto il problema dell’imperfezione dell’uomo semplicemente rimuovendo il problema stesso”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata