La leader di FdI: "Lo sviluppo è un modo di liberare la gente dalla povertà"

LaPresse) Il reddito di cittadinanza “è stato uno strumento diseducativo e io mi rifiuto di pensare che, per esempio, come fu detto al tempo del governo giallo-verde per esempio per il Mezzogiorno d’Italia che quella potesse essere una soluzione. Lo sviluppo è un modo di liberare la gente dalla povertà, non mantenerla con la paghetta di Stato come vogliono fare i 5Stelle chiaramente per un fatto di consenso, che è una responsabilità grave che la politica si pone. Proprio perché so cos’è la povertà la voglio combattere davvero e non la voglio mantenere tale quale”. Lo ha detto la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a margine della visita al Supersalone, edizione speciale del Salone del Mobile, alla Fiera di Rho, in provincia di Milano, controreplicando alle posizioni del ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Andrea Orlando, e del presidente del M5S, Giuseppe Conte, sul reddito di cittadinanza, dopo le parole di stamattina della Meloni al Forum Ambrosetti di Cernobbio, sul Rdc come “metadone di Stato”. “Credo che esattamente come si può risolvere il problema della tossicodipendenza così si debba fare con la povertà. Come? Creando lavoro e questo il reddito di cittadinanza non lo ha fatto, si possono raccontare tutte le cose che si vogliono ma il reddito di cittadinanza è stato un grandissimo disincentivo al lavoro”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata