Due le ipotesi: depistaggio e fuga di notizie

Depistaggio e fuga di notizie. Su questi due ipotesi la procura di Marsala torna a indagare sul caso di Denise Pipitone, la bambina sparita da Mazara del Vallo l’1 settembre nel 2004. Fra i primi atti del nuovo fascicolo c’è stata ieri l’audizione dell’ex pm Maris Angioni che indagò sulla scomparsa della piccola denise.Nei giorni scorsi l’ex pm ha dichiarato di avere avuto il sospetto di fughe di notizie sull’inchiesta e in particolare che le persone intercettate sapessero di avere i telefoni intercettati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata