Alarm Phone: "Colpa della Guardia costiera libica"

Almeno 15 migranti sono annegati e altri 95 sono stati riportati a riva oggi dalla Guardia costiera libica. Lo riferisce su Twitter Safa Msehli, portavoce dell’Organizzazione internazionale delle migrazioni. “Le tragedie e le perdite di vite evitabili continuano mentre persiste una politica di silenzio e inazione”, prosegue Msehli su Twitter.

La Ong Alarm Phone sempre sul social network aggiunge: “Confermiamo che questa era la barca che trasportava circa 125 persone che ci ha chiamato in caso di emergenza. Avevamo allertato le autorità ma hanno ritardato un intervento. Queste morti sono il risultato”. Alarm Phone denuncia l’inerzia della Guardia costiera libica che ha soccorso i naufraghi al largo delle coste libiche, salvando 95 migranti. Per 15 di loro, però, non c’è stato nulla da fare.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata