Massachusetts, a Boston e dintorni nelle location del film 'Little Women'
Massachusetts, a Boston e dintorni nelle location del film 'Little Women'

Un itinerario sulle tracce del classico 'Piccole Donne' per il nuovo adattamento cinematografico del libro. Tanti gli eventi dedicati al romanzo e alle esperienze giovanili che ispirarono l'autrice Louisa May Alcott.

La sceneggiatrice e regista della pellicola Piccole Donne, Greta Gerwig (Lady Bird) ha confezionato l'ottavo adattamento di Little Women tra il romanzo del 1868 ed altri scritti di Louisa May Alcott rivelati dall' alter ego della scrittrice, Jo March che - infatti - si riflette in continuazione nella sua vita immaginaria. Il nuovo adat-tamento considera la vita delle quattro sorelle March agli albori delle decisioni più importanti di giovani donne adulte. La figura di Jo é determinata a trovare la propria libertà e indipendenza, stimolando le sorelle nello sviluppo del proprio talento, nonostante i rigidi dettami della società del tempo. L'epoca durante la quale visse la famiglia Alcott stava esplorando nuovi metodi educativi, ed al contempo - similarmente ad oggi - la questione femminile e la valorizzazione delle donne si diffondeva ovunque. La storia calza perfettamente con i valori intrinseci e storici di ogni location originale scelta per girare il film in Massachusetts: l'inclusività, la diversità e l'eterna ricerca del raggiungimento delle proprie aspirazioni.

Un preludio perfetto alla celebrazione nel 2020 del Centenario del Suffragio Femminile negli USA ove la  Alcott fu suffragista impegnata. Nel ritrarre  Jo, Meg, Amy e Beth March, i ruoli spettano alle attrici Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Eliza Scanlen, con Timothee Chalamet nel ruolo del vicina di casa, Laurie, Laura Dern nella parte di Marmee e Meryl Streep nel ruolo di Zia March.

Con l'occasione della distribuzione del film in America il 25 dicembre (in Italia il 30 gennaio 2020), in Massachusetts  si svolgono a Fruitlands eventi dedicati che esplorano l'amatissimo romanzo, oltre alle esperienze giovanili che tanto ispirarono Louisa May Alcott all'età di dieci anni, quando visse con la sua famiglia in una fattoria di questa località rurale ad una cinquantina di chilometri ad ovest di Boston. La Trustees of Reservations del Massachusetts (paragonabile al nostro FAI) gestisce il patrimonio storico ed architettonico di molteplici residenze e poderi distribuiti in tutto lo stato. Tra questi anche le altre quattro principali location del film: Old Manse, Crane Beach, Castle Hill on the Crane Estate, e Eleanor Cabot Bradley Estate, tutte aperte per visite. Il Massachusetts vanta una lunga e ricca storia filmografica con film per TV e grande schermo girati in ogni regione dello stato. Con 351 città e cittadine, il Massachusetts offre luoghi straordinari dai più pittoreschi e rurali a quelli ultra moderni, dal mare alle montagna, ed ogni epoca storica dal 1600 ai giorni nostri ed oltre.

 Per una scena del film, "Parigi in carrozzella", il giardino di Boston Arnold Arboretum é stato trasformato in un parco europeo del 19° secolo: nemmeno il più famoso architetto americano di parchi e giardini, Frederick Law Olmsted, che lo ideò nel 1872, avrebbe mai potuto immaginare che diventasse una replica di un parco parigino nella versione cinematografica di un romanzo della sua epoca. D'altro canto, dove in America, se non a Boston si avrebbe avuto la sensazione di un parco europeo ottocentesco? “Little Women” é per altro il primo film girato all'Arnold Arboretum.

Al Fruitlands Museum nel villaggio di Harvard (da non confondere con l'illustre ateneo!) é in programma il 14 e 15 dicembre A Little Women Holiday Stroll: occasione per unirsi per l'Avvento alla famiglia March, ispirandosi al romanzo della Alcott. Cioccolata calda, canti natalizi e spettacoli mentre si fa un viaggio indietro nel tempo in una celebrazione festiva del 19° secolo. Il 28 dicembre ci s'immerge nei brani di Little Women. Si estende l'esperienza all' Art Gallery e si esplorano i sentieri all'aperto ove Louisa May Alcott giocava da bambina. Il Fruitlands Museum ospita cinque collezioni in un appezzamento rurale maestoso, tra prati e boschi. Si fanno passeggiate a contatto con la natura, si scopre la vita dei Trascendentalisti, degli Shaker, della Hudson River School e dei Nativi Americani; ci si siede tra le opere d'arte del museo oppure ci si lascia ispirare dalle mostre contemporanee e dalle sculture nel parco. Fruitlands é un luogo unico che ricollega natura, gente e cultura. 

A soli 25 km di distanza sorge a Concord la dimora storica degli Alcott, la Orchard House. In questa casa di 350 anni, Louisa May Alcott scrisse nella sua camera Little Women, nutrita dalla sua talentuosa famiglia e dai vicini di casa, giganti letterati quali Ralph Waldo Emerson, Henry David Thoreau e Nathaniel Hawthorne; la Orchard House - ispirò la scrittrice nel creare un libro che é stato tradotto in 50 lingue e non è andato mai fuori stampa. Questa casa-museo rivela la potenza storica, letteraria e molto umana di chi ci ha vissuto. Si visita esclusivamente con tour guidati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata