A Bra torna "Cheese", l'evento top dei formaggi "veri e giusti"
A Bra torna "Cheese", l'evento top dei formaggi "veri e giusti"

Organizzano il Comune e Slow food dal 20 al 23 settembre. E' il più grande evento mondiale del settore e promuove i formaggi fatti col latte crudo e contro l'uso di polveri e "bustine" chimiche

'Cheese', il più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e ai latticini, torna a Bra, in provincia di Cuneo, dal 20 al 23 settembre. Organizzato da Slow Food e Città di Bra e giunto alla dodicesima edizione, dopo le storiche battaglie sul latte crudo e sui formaggi fatti con il latte (non in polvere), Cheese alza l'asticella portando nella cittadina piemontese tutto il meglio della produzione casearia "buona, pulita e giusta". Il tema 'Naturale è possibile' costituisce idealmente una tappa del percorso che, partendo dal latte crudo, approda ai formaggi naturali, ovvero senza 'bustine' (batteri selezionati in laboratorio e riprodotti industrialmente da pochissime multinazionali) per dimostrare che i caci prodotti senza fermenti di sintesi sono più ricchi di biodiversità, autentica espressione dei territori di origine. Ma il discorso sul naturale non vale solo per il formaggio, riguarda salumi, pani e vini, ai quali Cheese dedica non solo spazi della manifestazione, ma anche momenti di riflessione e dibattito nelle conferenze in programma e negli incontri di approfondimento con esperti e produttori.

Nella quattro giorni di Cheese le vie e le piazze del centro di Bra tornano a essere il palcoscenico in cui pastori, casari, formaggiai e affinatori raccontano, attraverso i loro prodotti, metodi produttivi che mettono al centro la qualità delle materie prime, il benessere animale, la tutela del paesaggio. Sono centinaia e provengono da Italia, Francia, Gran Bretagna e Spagna, ma anche da Slovenia, Austria e Stati Uniti, tra gli altri. Saranno nel Mercato dei formaggi e nella Via degli affinatori, tra le bancarelle degli espositori internazionali e nella Via dei Presìdi Slow Food con molte conferme e novità. Tornerà la Gran sala dei formaggi e l'Enoteca. A chi vuole saperne di più sono dedicati i Laboratori del gusto (a Bra e a Pollenzo, a pochi chilometri da Bra, presso la Banca del vino), con formaggi in abbinamento a pani, vini e birre, ma anche gin e cioccolato, e i percorsi educativi di Slow Food pensati per grandi e piccini, per i visitatori e gli studenti delle scuole. Per chiudere la giornata c'è poi l'Appuntamento a tavola, cene ospitate nelle sale dell'Agenzia di Pollenzo, con chef italiani e internazionali e la loro personale interpretazione del territorio e della biodiversità attraverso tutte le forme del latte.

Come sempre, la manifestazione si colora delle interpretazioni regionali proposte dalle Cucine di strada e dalle originali preparazioni dei Food Truck e dalla Piazza della birra. Anche per il 2019 la formula di Cheese non cambia: l'accesso all'evento è libero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata