Pedofilia, Papa Francesco 'spreta' due vescovi cileni: "Decisione senza appello"

La decisione all'indomani delle dimissioni del cardinale arcivescovo di Washington Donald Wuerl

Oltre alle dimissioni dall'episcopato, in Cile arrivano le prime dimissioni dallo stato clericale. Dopo l'ex sacerdote Fernando Karadima, 90enne al centro dello scandalo abusi nel Paese sudamericano, Papa Francesco 'spreta' anche due vescovi: Francisco José Cox Huneeus, arcivescovo emerito di La Serena e membro dell'Istituto dei Padri di Schoenstatt (che non dovrà abbandonare) e Marco Antonio Órdenes Fernàndez, vescovo emerito di Iquique.

In entrambi i casi, fa sapere la Santa Sede, è stato applicato il motu proprio Sacramentorum Sanctitatis Tutela, come conseguenza di gravi indizi di abuso su minori. "La decisione adottata dal Papa non ammette appello", afferma il Vaticano, aggiungendo che la Congregazione per la Dottrina della Fede ha già informato i superiori dei sacerdoti. Nello stesso giorno, il Pontefice argentino ha ricevuto in udienza privata nello studio del Palazzo apostolico il presidente cileno, in carica da marzo scorso, Sebastiàn Piñera Echenique. Con lui, si apprende, si è soffermato sulla difesa della vita e sulla "dolorosa piaga degli abusi contro i minori", ribadendo l'impegno di tutti alla collaborazione per combattere e prevenire le violenze e il loro insabbiamento.

si prepara all'appuntamento più importante: il maxi-vertice sul contrasto alla pedofilia con tutti i presidenti delle conferenze episcopali del mondo, che si terrà in Vaticano dal 21 al 24 febbraio prossimo. A maggio scorso hanno consegnato in blocco le loro dimissioni al Papa. Dopo l'ultima decisione, assicurano di muoversi per un "rinnovamento della Chiesa" e di essere a completa disposizione del Pontefice "lavorando con zelo, sostenuti da gruppi di laici e consacrati". E, ancora una volta, chiedono scusa. Alle vittime, alle loro famiglie e a tutta la comunità: "perdono - scrivono - in nome dei prelati e della Chiesa".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata