Nardò (Lecce), 21 nov. (LaPresse) – “Di fronte a delitti efferati come questo – quando non c’è nessun dubbio sull’autore – io sono per la pena di morte. Pena di morte per i femminicidi e per ogni delitto simile. Ora e per sempre”. Lo ha scritto sui suoi canali social il sindaco di Nardò (Lecce), Pippi Mellone, commentando la tragica fine di Giulia Cecchetin e quella di altre donne “vittime di femminicidio nel 2023”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata