Milano, 13 set. (LaPresse) – Il Consiglio di indirizzo del Teatro di San Carlo – convocato in via d’urgenza dopo la comunicazione dell’ordinanza del Tribunale di Napoli Sezione Lavoro che, in accoglimento parziale dell’istanza cautelare presentata dal Maestro Lissner, ha ordinato alla fondazione di reintegrare il ricorrente – ha deliberato all’unanimit√† dei presenti (assente il rappresentante della Regione) “di proporre reclamo, con istanza di sospensione, per la riforma e revoca dell’ordinanza tenuto conto del parere espresso in merito dall’Avvocatura distrettuale dello Stato” e, nel contempo, “di procedere all’esecuzione dell’ordinanza del Tribunale di Napoli, comunicando immediatamente la stessa al ministero della Cultura in funzione di ogni necessario adempimento per l’esecuzione, tenuto conto che l’incarico di Sovrintendente √® conferito, come prescritto dalla legge, con decreto del ministro della Cultura e, allo stato, permane quello di nomina del dottore Fuortes”. Lo si legge in una nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata