Roma, 9 mar. (LaPresse) – “Trent’anni anni non sono l’ergastolo. Le questioni poste sono un monolite che porteremo in appello”. Così l’avvocato Roberto De Vita, difensore di Walter Biot, dopo la condanna a 30 anni dell’ufficiale della Marina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata