Roma, 25 gen. (LaPresse) – Se gli Usa decideranno di trasferire gli Abrams a Kiev “non c’è dubbio che i carri armati americani saranno distrutti dai nostri militari nello stesso modo in cui vengono distrutti tutti gli altri campioni di equipaggiamento della Nato”. Lo ha detto l’ambasciatore russo a Washington, Anatoly Antonov. Lo riporta la Tass. “È ovvio che Washington sta cercando intenzionalmente di infliggere una sconfitta strategica per no”, ha aggiunto. Secondo Antonov “l’amministrazione di Washington dà il via libera all’uso dell’assistenza americana per attaccare la Crimea e copre i crimini dei radicali contro la popolazione delle regioni del Donbass, Zaporizhzhia e Kherson”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata