Milano, 8 dic. (LaPresse) – I russi hanno lanciato più di 1.000 missili e proiettili contro le strutture energetiche ucraine, a seguito delle quali il sistema energetico ha subito gravi danni, tuttavia conserva la sua integrità. È quanto riferito dal presidente del consiglio di amministrazione dell’Npc Ukrenergo Volodymyr Kudrytsky, citato da Interfax Ucraina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata