Roma, 6 dic. (LaPresse) – “Non ho ascoltato le dichiarazioni del ministro Nordio perché ero in Commissione esteri, non ho sentito ciò che ha detto, ma le dichiarazioni del passato mi vedono molto convinto. Vedremo se si passerà dalle parole ai fatti come ci auguriamo”. Così Matteo Renzi, arrivando in tribunale, a Roma, dove viene audito come teste nel processo Consip che vede imputato, tra gli altri, il padre, Tiziano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata