Milano, 2 dic. (LaPresse) – La “manovra 2023-25 conferma i positivi orientamenti sui saldi di finanza pubblica preannunciati nella NaDEF” ed è “positiva la scelta di mantenere entro margini limitati gli interventi previsti per il 2023 con ricorso a indebitamento, puntando, nel medio termine, alla riduzione del saldo di bilancio entro la soglia del 3% e a una più rapida discesa del debito rispetto a quanto prospettato nel Def” ma “permangono, tuttavia, elementi di incertezza sul quadro di finanza pubblica modificato dalla manovra”. È Milano, 2 dic. (LaPresse) – quanto emerge dal documento che la Corte dei conti ha presentato, oggi, in audizione alle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato, nell’ambito dell’attività conoscitiva preliminare all’esame della Legge di bilancio 2023.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata