Milano, 2 dic. (LaPresse) – “Io e mia sorella ci siamo sentite, è stata lei a darmi la forza di venire stasera, mi ha detto: ‘Non dobbiamo avere paura’. Per fortuna stanno tutti bene ma poteva andare diversamente: la seconda molotov era sotto casa e metteva a rischio la vita dei miei nipoti. Grazie a tutti quelli che ci hanno espresso vicinanza, al governo e a tutti i miei colleghi. Mia sorella ha deciso di tornare subito al lavoro, anche io ho voluto fare lo stesso e mi fa pensare a tutti quei funzionari pubblici che svolgono il loro lavoro e per questo diventano un bersaglio”. Così Elly Schlein (Pd), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata